Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Intervista agli Influencer abruzzesi Luca e Sara, tra amore e viaggi

La nostra ultima intervista dell’anno l’abbiamo riservata ad una coppia abruzzese che si stanno facendo strada su Instagram a suon di fotografie e video

| di Armando Travaglini
| Categoria: Musica e Spettacolo
STAMPA

La nostra ultima intervista dell’anno l’abbiamo riservata ad una coppia abruzzese che si stanno facendo strada su Instagram a suon di fotografie e video sul loro profilo lucaesara_photography. Attualmente hanno un seguito di 46 mila followers e sono in continua ascesa. Ma andiamo a scoprire chi sono.

Ragazzi partiamo con una mini presentazione per chi non vi conosce. Come vi chiamate? Quanti anni avete? Cosa fate nella vita reale?

“Siamo Luca e Sara, abbiamo rispettivamente 27 e 23 anni. Nella vita io (parla Luca) - lavoro a tempo pieno nell'ambito del digital marketing come social media manager, mentre Sara sta completando gli studi in Lettere, percorso Linguaggi della Musica, Spettacolo e Media e nel mentre aiuta in un maneggio.

Incontrati nel 2014, durante la festa tradizionale dei "Faugni" di Atri. Ci siamo trovati subito grazie anche alle passioni condivise per la fotografia e i viaggi. Quindi con due teste creative e la voglia di metterci un po’ in gioco abbiamo deciso di aprire un profilo Instagram di coppia, dove condividiamo i nostri scatti, i nostri viaggi e una piccola parte di vita personale.

Condividiamo anche l'hobby per la musica, Luca suona la chitarra e Sara suona il piano e canta, anche se ancora non trova il coraggio di farsi sentire”

Quando avete aperto la vostra pagina nella vostra mente c’era già l’obiettivo di diventare influencer o è una cosa che è nata più tardi?

“Guarda premettiamo che non ci definiamo influencer in quanto è nato tutto per caso, da una passione e tale continua ad essere.  Il profilo è stato creato nel 2014 da Luca ed era personale, ovviamente parlava sempre di natura e viaggi, raccontando storie con foto sempre ricercate e mai banali.

A quei tempi Instagram era un fiume in piena, crescere in termini numerici era molto più semplice e l'algoritmo stesso spingeva il profilo ad essere scoperto da molti utenti. Con il passare del tempo e dei viaggi vissuti insieme abbiamo notato un maggiore interesse da parte degli utenti quando le cose venivano raccontate da entrambi, e così il progetto ha avuto inizio.”

Facciamo un po' di sano gossip. Da quanto tempo state insieme e chi ha fatto il primo passo?

“Siamo insieme dal 2014, quindi sono 6 anni. Il primo passo possiamo dire che l'ha fatto Luca e ci siamo trovati subito.

Come ogni relazione abbiamo avuto alti e bassi e in questi anni è capitato che ad un certo punto abbiamo preso strade diverse, lasciandoci. Però alla fine siamo sempre rimasti in contatto fino a tornare di nuovo insieme e, possiamo dire, più forti e uniti di prima.

La nostra possiamo definirla "convivenza part time" poiché è iniziata quasi 3 anni fa con Sara che ha vissuto a Chieti per l'università e Luca stava da lei nel fine settimana. Ora come ora Sara ha un piccolo appartamento a Pineto e diciamo che abbiamo dato via a questa convivenza, ma non ancora ufficiale causa lavoro.”

Quando vi siete accorti che il vostro profilo stava avendo successo?

"Man mano che pubblicavamo contenuti e nuove foto abbiamo notato sempre di più un afflusso di nuovi utenti particolarmente interessati agli argomenti che noi trattiamo.

Il gradimento verso i nostri scatti sicuramente ci ha dato una motivazione in più a continuare e ad investire, facendoci poi capire che la strada della condivisione, delle nostre esperienze, poteva "arricchire" o essere utile in qualche modo alle persone. Poi sono arrivate anche alcune collaborazioni che hanno incrementato il tutto."

Qual è stato il vostro viaggio preferito?

"Il viaggio più bello è stato un on the road, partendo dall'Abruzzo, arrivando in Toscana per poi scendere in Calabria nell'estate del 2019.  Che poi abbiamo soprannominato "Viaggio della Speranza" perché sono stati tantissimi chilometri ed è successo di tutto"

Beh, che aspettate allora? Raccontateci un aneddoto del viaggio.

"La prima tappa è stata il lago di Bolsena dove abbiamo optato per un campeggio in tenda! Per la prima volta abbiamo utilizzato una "tenda 2 second" molto facile ad aprirla e posizionarla, ma per richiederla... solo 20 minuti! Ci sono state parecchie comiche."

Siamo arrivati all’ultima domanda. Quali sono i vostri obiettivi nella vita e su Instagram? E se avete dei modelli a cui vi ispirate?

"Non ci ispiriamo a nessun modello in particolare, però seguiamo con particolare interesse alcuni profili di coppia e fotografi paesaggisti di livello. Sicuramente ci piacerebbe poter viaggiare di più, magari anche all'estero, mostrando e condividendo le nostre esperienze il più possibile, sperando che nel 2021 la situazione covid possa migliorare"

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK