Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Villa Santa Maria. Domenica l'inaugurazione del nuovo teatro comunale

L'amministrazione comunale e il gruppo GAP VillaColle inaugurano il nuovo teatro comunale con la prima pièce

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sarà inaugurato domenica prossima, 28 novembre, il nuovo teatro comunale di Villa Santa Maria grazie alla collaborazione stretta tra il comune di Villa Santa Maria e il gruppo GAP VillaColle.

Si aprirà così la prima stagione teatrale nella quale saranno messi in scena otto spettacoli fino al prossimo aprile, con l’obiettivo di creare una nuova forma di intrattenimento, non solo per Villa, ma anche per i paesi limitrofi. Inoltre questa iniziativa si pone come punto di partenza dopo due anni difficili a causa della pandemia.

“L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Giuseppe Finamore - ha accolto la proposta del gruppo GAP di realizzare un piccolo teatro di territorio che dia la possibilità ai villesi e ai residenti di circa venti paesi vicini di assistere a spettacoli culturali in loco.”

“Il Comune – spiega il sindaco -  ha investito così sulla sistemazione del locale che ospitava il centro culturale che da domenica prossima accoglierà circa 90 spettatori che assisteranno al primo spettacolo. Una grande soddisfazione per un piccolo centro come il nostro che sono certo darà nel tempo i suoi frutti”.

La direzione artistica è stata affidata ad Antonio Di Lello, il quale pone la sua firma anche sulla regia della prima pièce “Lu testamente de zi Carmenucce” che andrà in scene il 28 novembre alle ore 16,30. Lo spettacolo è un intreccio tra teatro e musica che narra la storia delle rappresentazioni del GAP, che si concluderà con una farsa tratta da una poesia di Modesto Della Porta.

“Un ringraziamento particolare – dichiara il direttore artistico del nuovo teatro e responsabile del GAP Di Lello – va all’amministrazione comunale che ha accolto con sensibilità la nostra proposta, investendo su un progetto che arricchirà l’offerta culturale del territorio”.

“Gli spettacoli programmati fino a primavera – prosegue – saranno di diversi generi, dalla commedia dialettale ai monologhi fino alla musica, con l’idea di accontentare differenti gusti e fasce di età. Ci auguriamo che il progetto sia ben recepito dai villesi e dagli abitanti dei paesi limitrofi, in modo che l’iniziativa possa crescere sempre di più”.

Gli altri spettacoli che saranno messi in scena sono il 19 dicembre Lettere d’amore dal carcere, regia di Paola Di Diego; a gennaio So’ fatte tredece e Mai più! Racconti della Shoah -  23 gennaio - con la regia di Antonio Di Lello; il 13 febbraio Racconti di Domenico Turchi, regia di Domenico Turchi; il 5 marzo Lu mammocce, regia di Maurizio Melchiorre;  il 27 marzo Arturo lo chef, regia di Stefano Angelucci; il 17 aprile La donna, il sale della vita, regia di Antonio Di Lello.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK