Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Altino. Focolaio Covid in una Rsa e aumento contagi in paese

L'aumento dei contagi in Paese e l'accertamento di un focolaio di covid-19 in una Rsa induco il sindaco ad intervenire e chiudere i parchi

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

La notizia era già nell’aria ma nella serata di ieri il sindaco di Altino, Vincenzo Muratelli, ne ha spiegato i contorni e i dati definitivi. È scoppiato un focolaio di covid-19 in una Rsa privata di Altino con 49 contagiati, 5 operatori e 44 pazienti.

“I numeri purtroppo sono aumentati in queste ore e stanno coinvolgendo l'intera utenza presente nella Residenza. Ho raccolto in queste ore la richiesta della proprietà che mi ha chiesto di sostenere il loro sforzo nella ricerca di soluzioni rispetto a questa situazione drammatica” afferma il sindaco Muratelli.

“Devo ringraziare di cuore la Dott.ssa Nicoletta Verì, la segreteria della Presidenza Regionale e il dottor Fioravante Di Giovanni, che ha attivato il servizio USCA, per l'attenzione e il sostegno di queste ore. – prosegue il primo cittadino –  Molto meno qualche funzionario sanitario che chiamato al telefono, credo pagato dai cittadini abruzzesi, non si è degnato né di rispondere né tantomeno di richiamare.

“Detto ciò mi trovo, - continua Muratelli –  nella posizione amministrativa di Sindaco ma soprattutto in quella che investe il senso di umanità e di doverosa attenzione verso le persone bisognose e indifese,  a chiedere un aiuto da parte delle autorità competenti per sostenere e trovare soluzioni, in queste ore, rispetto  alla situazione drammatica che sta vivendo la struttura e di intervenire per allentare la pressione gestionale, sia a livello sanitario ma anche igienico e di cura delle persone,  sulla stessa , vista la mancanza di personale, con lo spostamento degli ospiti in strutture sanitarie pubbliche.”

I contagi attualmente nel comune di Altino arrivano a quota 57, con 8 positivi estranei alla Rsa di cui 4 venuti alla luce negli ultimi sette giorni. Per questo sono state emanate dal Sindaco un’ordinanza di chiusura delle aree verdi denominate “Silvestrina” e “Campo Boario” e della struttura sportiva coperta della Silvestrina.

Un altro provvedimento è stato emesso per impedire l'entrata di nuovi ospiti nella struttura e l'uscita degli anziani residenti all'inetno del complesso.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK