Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Continua la polemica su lavori nella scuola primaria di Altino, Scutti: "i lavori restano un reato"

Altino Bene Comune rimarca l'illegittimità dei lavori, eseguiti senza la preventiva autorizzazione sismica

| di La redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Continua la polemica sull’agibilità della scuola prima di Altino. Dopo le pesanti accuse del capogruppo di “ConSenso Civico”, Antonio Rossi, e la risposta del Sindaco con una lunga lettera alla nostra redazione, interviene Cristinziano Scutti, consigliere di minoranza del gruppo “Altino Bene Comune” per rincarare la dose contro il Sindaco, Vincenzo Muratelli, e la sua giunta.

“Intervengo solo perché chiamato personalmente in causa – afferma Scutti - chi ha letto la lettera del Sindaco avrà potuto pensare che da parte mia siano state dette bugie o inesattezze. Non mi piace essere preso per bugiardo.”

“L’intervento eseguito sulla scuola primaria – prosegue il consigliere –  necessitava di preventiva autorizzazione sismica come previsto dall’art 7 comma 2 lettera c della lr 28/2011.  Ma autorizzazione o comunicazione che sia, in ogni caso, averla omessa costituisce un reato (abuso) che noi della lista ABC abbiamo “semplicemente evidenziato” già a settembre, tant’è che il Comune ha provveduto alla richiesta di Sanatoria il 17 novembre, a parer mio con estremo ritardo.”

Il consigliere continua mettendo in evidenza, a suo dire, l’impossibilità di avviare procedure d’urgenza: “Non sono state predisposte neanche le eventuali procedure di urgenza previste dalle leggi; non avrebbero avuto i giusti presupposti considerato che le necessità derivanti dall’emergenza Covid erano note da mesi così pure come le risorse stanziate dallo Stato erano già assegnate da tempo.

Nessuna critica da parte di Altino Bene comune, invece, sui lavori. “Circa la qualità strutturale dei lavori eseguiti non è possibile dire nulla, non conoscendo cosa e come siano stati eseguiti i lavori; ma si confida nella professionalità e stima del tecnico coinvolto nella sanatoria e nei dovuti controlli che effettuerà il Genio Civile.”

“Anche in questo caso, efficaci o meno i lavori eseguiti restano un reato – dichiara ancora Scutti –  è semplicemente questo che condanniamo. Non è possibile che la Pubblica Amministrazione commetta abusi; quale esempio per la cittadinanza? Quale etica stiamo veicolando ai bambini che frequentano le scuole? Concedeteci la possibilità di evidenziare queste situazioni!”

Per il consigliere di ABC “dal punto di vista della decisione politica, è possibile anche scontrarci, ma su dati oggettivi come questi penso che sia troppo poco chiedere scusa e pretendere comunque di aver fatto la cosa giusta! Politicamente discuteremo se e perché a dicembre non abbiamo ancora speso i soldi Emergenza Covid-19 sulle scuole, se gli interventi previsti ed eseguiti siano preferibili o meno.”

“Se qualcuno – conclude Cristinziano Scutti – pensa che evidenziare illeciti “faccia male al Paese” resti della sua opinione, io la mia non la cambio! Legalità e trasparenza sempre!”

La redazione

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK