Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Stabilimento Amazon. I Sindaci a sostegno della candidatura di Fossacesia

I sindaci della valle del Sangro e della Frentania si sono riuniti a Fossacesia per sostenere la candidatura dell’area industriale Val di Sangro per il nuovo stabilimento di Amazon

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

I sindaci della Val di Sangro e della Frentania si sono riuniti a Fossacesia per sostenere la candidatura di questa area industriale per la nascita del nuovo stabilimento di Amazon.

Il colosso mondiale dell’e-commerce aveva dapprima incaricato dei professionisti di vagliare la fattibilità del progetto in questa area per poi spostare la sua attenzione sull’Autoparco di San Salvo.

Nei giorni scorsi il primo cittadino di Fossacesia, Enrico Di GIuseppantonio, aveva rilanciato la candidatura dell’area Val di Sangro e chiesto al Presidente Marco Marsilio qual è la posizione della Regione in merito alla decisione dell’azienda e-commerce di realizzare il nuovo impianto nell’Autoparco di San Salvo anziché in Val di Sangro, come in un primo momento prospettato.

“Nel nostro territorio vi è un’importante quanto strategica area industriale, che ha tutte le caratteristiche in termini di viabilità, collegamenti, servizi, sicurezza e infrastrutture per poter accogliere nel territorio comunale di Fossacesia, che ricade nella Val di Sangro, un’attività produttiva logistica di un’azienda internazionale come Amazon” è questa la sintesi che tracciano i sindaci e le amministrazioni locali dei comuni che fanno parte dell’area industriale della Val di Sangro: di Lanciano, Mario Pupillo, di Atessa, Giulio Borrelli, di Fossacesia, Di Giuseppantonio, di Paglieta, Ernesto Graziani, di Casoli, Massimo Tiberini, di Castel Frentano Gabriele D’Angelo, di Fallo, Pierpaolo Salerno, di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio, di Mozzagrogna, Tommaso Schips, di Torino di Sangro, Nino Di Fonso.

I sindaci non mancano di sottolineare i pregi logistici  e non di una tale scelta :“Le dimensioni del terreno, che si sviluppa su 21 ettari pianeggianti, la valutazione di acquisto fissata su un importo di 2 milioni e 300mila euro, la disponibilità dei 53 proprietari terrieri dell’area interessata, che hanno sottoscritto l’atto preliminare di vendita, che vanno ad aggiungersi sulla vicinanza dell’area individuata al casello autostradale della A14 Val di Sangro, alla Fondovalle Sangro, alla SS16 Adriatica e ad altre vie di comunicazione;  collegamento diretto con lo scalo merci della stazione RFI Fossacesia-Torino di Sangro, della logistica  ferroviaria Adriatica curata dalla Sangritana , del Gruppo TUA, descrivono una situazione ideale per poter garantire ad un’azienda come l’ Amazon di poter sviluppare al meglio la sua attività.”

“Tra l’altro – proseguono i sindaci – da parte dell’Amministrazione Comunale di Fossacesia è stata data la disponibilità a procedere celermente alla variante del piano regolatore ed al percorso amministrativo per approvare il cambio di destinazione dell’area e poter consentire quindi l’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo impianto logistico nel giugno 2021.”

“Alla luce di tutto ciò ci interroghiamo sulle ragioni per le quali Amazon, nello stesso momento in cui aveva davanti le valutazioni dei professionisti che illustravano la bontà della scelta in Val di Sangro, contemporaneamente mostrerebbe interesse per l’Autoparco di San Salvo” si domandano gli amministratori locali.

Infine i sindaci concludono: “Amazon è libera di scegliere, ci mancherebbe, ma da parte nostra vogliamo comprendere il perché quest’area, che è baricentrica nel sud dell’Abruzzo e può soddisfare la domanda di lavoro che proviene da tutta la regione ed in particolare dalle aree: chietino-pescarese, Ortona, Sangro-Aventino, Lanciano, Vastese, non sia stata ancora scelta definitivamente. Su questo importante aspetto rivolgiamo il nostro appello all’azienda dell’e-commerce a riflettere obiettivamente sulle sue decisioni”.

I Sindaci fanno sapere che nei prossimi giorni scriveranno al presidente della Regione, Marco Marsilio, ed al ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, per esprimere la loro totale volontà affinché l’insediamento dell’attività produttiva di logistica di questa grande azienda internazionale venga realizzata a Fossacesia.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK