Partecipa a Val Sangro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

All’Accademia Ars Antiqua l'amore per l’arte e la capacità di insegnare con passione e dedizione

Musica, Canto e Ginnastica solo alcune delle discipline da coltivare per accresce nei giovani ispirazioni e capacità

Redazione
Condividi su:

Una storia iniziata dall'amore per la musica e per il canto, una passione coltivata e che, con la forza di chi non ha mai smesso di crederci, oggi è diventata una bella realtà dove i ragazzi imparano a suonare uno strumento, a conoscere la musica a partire dalle basi della teoria, a cantare ed ancora di più a capire come il mondo dell’arte sia così estremamente vario.

Elio Gargarella, direttore artistico dell'Accademia, insieme ad Ilaria Carlucci, Segretario ed anche lei insegnante, ci raccontano gli inizi ed un percorso che oggi è giunto fino all’ottavo anno consecutivo per l’Accademia Ars Antiqua di Atessa: hanno cominciato insieme nel 2009, in una casa dove impartivano le prime lezioni, giorno dopo giorno senza mai mollare e portando in alto il valore della musica e dell'arte in generale. 

Si sa, l’unione fa la forza, ed è per questo che dalle lezioni di canto lirico, tanti ragazzi si sono avvicinati al pianoforte, e poi alla chitarra fino ad arrivare al teatro, così che la famiglia degli insegnanti si è allargata, felice di poter cominciare a lasciare qualche seme a terra.

 Ma ormai serviva già una nuova sede per quella che stava diventando una vera Accademia multidisciplinare, dove acquisire una formazione professionale qualificata e dove cominciare a respirare arte imparando a conoscere sempre più.

Tra pratica e teoria, le lezioni sono proseguite all’interno del Centro Pastorale di Atessa, sono nati nuovi corsi e altrettante collaborazioni con gli insegnanti e soprattutto i ragazzi. Con l’arrivo della Danza e della Ginnastica Artistica e Ritmica è arrivato anche il passo più grande, quello che nel 2010 ha portato l’Accademia a trasferire la sua l'arte in quello che è tutt’ora lo spazio dove, in ogni momento, si passa da una lezione all’altra e dove è facile ascoltare leggere sinfonie, alternate ai suoni forti della batteria o alle note al piano, non senza un volteggiare delle giovani atlete.

Tanti strumenti musicali differenti, il canto, danza, ginnastica e teatro, formazione e molto altro: in questo percorso si sono alternati insegnanti e sono state molte le soddisfazioni, è nata anche una vera Big Band della musica d’insieme, e tanti talenti hanno affrontato concorsi e prove in un mondo che è tutt’altro che facile.

Ma in tutti questi anni non è mai mancata la capacità di infondere una passione, a partire dei più piccoli allievi, così come la perseveranza e l’impegno nell’insegnare anche a coltivare quello che nella vita si ama.

Per spiegare la bellezza dell’arte ai ragazzi, forse oggi distratti da troppe cose, è necessario capire ed essere sempre pronti a dare un consiglio in più, perché da una passione possa nascere un lavoro, lo stesso che da anni Elio e i suoi collaboratori affrontano con gioia giorno per giorno. 

Ogni anno è costante l'impegno nella realizzaazione dei saggi finali nelle diverse discipline, gare e concorsi, e nella preparazione per il Conservatorio e i Licei Musicali, oltre ai progetti nelle scuole elementari, medie ed anche istituti superiori. E' importantissima la pratica ma è lo è altrettanto conoscere la teoria, formazione necessaria e fonte di ricchezza. 

Quanti sacrifici e quanta volontà per arrivare ad ottenere risultati di cui andare fieri,

"Questa è una realtà fertile, ma anche arida - ci racconta Elio Gargarella -  Iniziare questo progetto 8 anni fa non è stato per niente semplice, sono stato spinto dalla voglia di creare qualcosa in un luogo dove tutto questo mancava. Eravamo tutti insegnanti che lavoravano nelle proprie case, ma insieme abbiamo dato ai ragazzi qualcosa in più, che non sia solo la semplice lezione, ma la possibilità per i ragazzi di confrontarsi, di coltivare le proprie idee e anche di scegliere questa strada per il proprio lavoro. Questo è il nostro obiettivo. La cosa che ripetiamo sempre ai nostri ragazzi è ‘Scegliete la strada che vi piace di più, l’importante è che siate felici.’ Alla teoria devono aggiungere la pratica, alla ginnastica si aggiungono le gare e le competizioni perché servono a fare in modo che i ragazzi riescano a confrontarsi con il mondo esterno, per accrescere davvero una passione”

L’insegnamento sicuramente diventa difficile, ed è per questo che ogni giorno è necessario uno sforzo sempre maggiore:

“Noi insegnanti dobbiamo anche reinventarci e reinventare l’insegnamento, e non è affatto facile.  - ci spiega Ilaria Carlucci - Mai come adesso, in questo periodo dell’educazione e della crescita e di questa società in movimento, una realtà come questa serve, perché al di là di tutto quello che i ragazzi si trovano davanti, c’è la possibilità di vedere qualcos’altro. Cerchiamo di creare una scuole che possa dare non solo il giusto approccio allo studio, ma più in generale pensi all’educazione dei ragazzi”. 

 

Accademia Ars Antiqua Atessa

Direttore Artistico: Elio Gargarella

Sede centrale: Via Rue di Piane, 2

Filiale: Piazzano di Atessa – Via Campanelle, 12

per conoscere i Corsi, discipline ed insegnamenti:

Tel: 3402220539

Facebook: Accademia Ars Antiqua - Musica Teatro Danza Ginnastica

Mail: elio.gargarella@accademiaarsantiqua.net

 

Condividi su:

Seguici su Facebook