Partecipa a Val Sangro

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Giovani agricoltori abruzzesi alla scoperta dell’Unione Europea

A Bruxelles 23 operatori del territorio di Coldiretti Giovani Impresa. L’appello degli imprenditori under 30: “no al cibo sintetico”

redazione
Condividi su:

Sono 23 i giovani imprenditori agricoli abruzzesi di Coldiretti Giovani Impresa che, con il contributo del Parlamento europeo, dal 19 al 21 settembre visiteranno Bruxelles per toccare con mano la città in cui ha sede il dibattito politico e il processo decisionale da cui nascono le norme che accomunano gli Stati membri dell’Unione Europea

L’obiettivo è di avvicinare i giovani alla comprensione dei meccanismi – e spesso delle difficoltà - che regolano gli iter legislativi con particolare riferimento al settore agroalimentare.

Nell’ambito dei tre giorni è prevista una giornata nel Parlamento europeo durante la quale verrà incontrata l’onorevole Elisabetta De Blasis, l’unica abruzzese eletta in Parlamento europeo, che accompagnerà i partecipanti in una visita del Parlamento e in un tour all’interno della Casa della storia europea. Sempre il 20, a conclusione della giornata, la presentazione della mostra di Coldiretti Abruzzo in Parlamento sulle principali conquiste dell’Organizzazione agricola degli ultimi venti anni, illustrate con immagini e manifesti. Parteciperanno e relazioneranno, il direttore di Coldiretti L’Aquila Domenico Roselli, il presidente di Coldiretti Pescara Giuseppe Scorrano e la delegata regionale dei giovani di Coldiretti Carla Di Michele che si soffermeranno anche sulle attuali sfide dell’organizzazione con particolare riferimento all’accelerazione dell’iter legislativo contro il cibo sintetico su cui i giovani di coldiretti rilanceranno la propria posizione. 

Il 21 settembre, invece, incontro negli uffici di Coldiretti Bruxelles con il direttore Paolo Di Stefano per un seminario illustrativo delle principali politiche Ue per l’agroalimentare.

Condividi su:

Seguici su Facebook