Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Fossacesia. Deciso uno screening su tutta la popolazione scolastica

La decisione è stata comunicata dal sindaco a margine di una riunione tenutasi questa mattina in comune

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

È il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, a comunicare la decisione presa nella riunione tenutasi questa mattina nella sala consiliare del municipio.

“Abbiamo deciso di sottoporre a screening la popolazione scolastica della città – annuncia il sindaco -. Oltre agli alunni, sabato prossimo, 4 dicembre, presso i locali della Scuola Media di viale San Giovanni in Venere, insegnanti, addetti alla mensa, personale Ata e autisti degli scuolabus, operatori di altri servizi, saranno sottoposti a tampone.”

All’incontro erano presenti gli assessori Galante, Finoro e Sgrignuoli, i rappresetanti dell’istituto scolastico comprensivo, il comandante della Stazione dei Carabinieri, Michele Cefaratti, il vice comandante della Polizia Locale, Alfredo Ciccicioppo, il rappresentante del gruppo Comunale di Protezione Civile, Umberto Petrosemolo, il componente medico del Comitato Operativo Comunale, Paolo Accettura.

“La misura si rende necessaria - spiega il primo cittadino - a causa dell’aumento dei casi di positività a Fossacesia, anche nelle scuole. I test saranno eseguiti da personale medico e si svolgeranno dalle ore 9 alle ore 13. Abbiamo a disposizione al momento 500 tamponi.”

“Un’altra novità - aggiunge il sindaco Di Giuseppantonio - riguarda l’ordinanza che ho emesso il 1° dicembre scorso, sull’uso delle mascherine anche all’aperto. Abbiamo deciso che da sabato 4 dicembre la protezione va indossata per l’intera giornata anziché nella fascia oraria precedentemente comunicata, che obbligava di usarla dalle ore 10 alle 22.”

“Resta inteso che sono escluse le persone che stanno svolgendo attività sportive, quelle con patologia incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo delle persone diversamente abili e i bambini sotto i 6 anni. Chiedo - conclude Di Giuseppantonio - la collaborazione di tutti i cittadini, perché da loro dipende il contrasto alla diffusione del virus. Rispettare poche ma necessarie regole è di fondamentale importanza in questo delicato momento”.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK