Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Storia di solitudine a Fossacesia: Uomo muore ma la madre allettata non riesce a chiamare i soccorsi

Un uomo di 67 anni è deceduto dopo un malore ma l'anziana madre non è riuscita chiamare aiuto per il figlio e per sè

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Una storia di incredibile solitudine è accaduta in queste ultime settimane a Fossacesia. Circa venti giorni fa un uomo, di 67 anni è deceduto colpito da un malore nella propria abitazione in un appartamento di Via Lungomare a Fossacesia.

L’anziana madre con cui l’uomo viveva, allettata e disabile, ha provato a chiamare aiuto con le sue grida ma nessuno suo malgrado l’ha sentita. La donna, di 87 anni, non aveva neanche un telefono in suo possesso per poter avvisare qualcuno. La zona, sebbene sia molto frequentata in primavera ed estate, durante il resto dell’anno si svuota.

Il corpo in avanzato stato di decomposizione è stato ritrovato dai carabinieri e dai vigili del fuoco avvisati dai vicini, allertati dai vicini poiché dalla casa arrivava un terribile fetore.

Fortunatamente la donna in queste settimane è riuscita a sopravvivere trascinandosi vicino al frigorifero e cibandosi di ciò che aveva a disposizione. L’ottantasettenne, denutrita e in grave stato, è stata soccorsa da un’ambulanza del 118.

Sull’accaduto indagato i carabinieri della stazione di Fossacesia e della compagnia di Ortona, ma non pare ci siano molti dubbi sul racconto della donna, seppur non sempre lucidissima. La versione dei fatti raccontata dalla donna trova pieno riscontro negli accertamenti ancora in corso dei militari.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK