Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'ordine degli infermieri di Chieti invita gli iscritti a vaccinarsi

Il presidente dell'Opi chiama al senso del dovere quanti fra gli iscritti ancora si vaccinano

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

L’ordine degli infermieri (Opi) di Chieti chiede un atto di responsabilità a quanti, iscritti all’albo, non abbiano ancora iniziato o completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid-19.

Abbiamo il dovere - afferma il presidente provinciale dell’Opi, Giancarlo Cicolini - di preservare la nostra salute e quella dei pazienti. Non è il momento di abbandonarsi a dubbi e distinguo che non sono giustificati dai fatti, dai numeri e dagli studi che la scienza ci offre.”

 “Siamo a disposizione – prosegue il presidente - di tutti i colleghi per fornire loro le informazioni necessarie a chiarire eventuali perplessità, approfondire qualsiasi questione. Ma è questo il momento: tutti i professionisti sanitari devono vaccinarsi, salvo controindicazione, per continuare a garantire l'assistenza ai pazienti, evitando di ammalarsi di Covid-19 e di facilitare il contagio degli stessi assistiti.”

“Per legge — continua il numero uno degli infermieri della provincia di Chieti - siamo tenuti a sospendere gli infermieri che non intendono vaccinarsi: vogliamo evitarlo, per garantire il lavoro e la dignità di questi colleghi e anche per non sguarnire ulteriormente gli organici e, in tal modo, penalizzare i pazienti.

“Ma per evitarlo – conclude Cicolini - la strada è una sola: vaccinarsi, rispettando il nostro ruolo e una professione basata su EVIDENZE SCIENTIFICHE non su dicerie e paure ingiustificate. Gli infermieri non hanno avuto alcuna paura ad affrontare la pandemia, oggi è il momento di dimostrarlo ancora una volta”.”

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK