Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Paglieta. Altro pomeriggio di vaccinazioni nel Poliambulatorio comunale

I paglietani, non ancora vaccinati, si sono potuti recare nei locali del Poliambulatorio senza alcuna prenotazione per ricevere la propria dose di vaccino

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Altro pomeriggio di vaccinazione a Paglieta con un open day iniziato alle ore 14,30 nei locali del Poliambulatorio comunale. Una giornata promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Asl Lanciano-vasto-Chieti e il team mobile messo a disposizione dal ministero della difesa.

La giornata è stata dedicata a tutte quelle persone che non sono tuttora immunizzate e protette dal Covid- 19. Non c’è stato alcun bisogno di prenotazione per sottoporsi alla somministrazione del vaccino. Adulti e minorenni, quest'ultimi accompagnati dai genitori, senza fatica e lungaggini burocratiche hanno potuto ricevere la propria dose semplicemente recandosi sul posto.

“Abbiamo diffuso sulla pagina facebook del Comune - afferma il sindaco di Paglieta, avvocato Ernesto Graziani, - la percentuale della popolazione vaccinata, che corrisponde al 72,6%. E, come si evince dai dati indicati nelle tabelle aggiornate a oggi, 9 settembre 2021, c’è ancora molto da fare. Il mio appello lo rivolgo a tutti: vaccinatevi!!”.

“L’invito - prosegue Graziani - è per gli indecisi, a chi non gli è stata ancora somministrata una dose del siero anti Covid-19. Tutti devono vaccinarsi, partendo dai i bambini, che hanno compiuto i 12 anni di età in su; è importante il vaccino, specialmente ora che siamo alla vigilia della ripartenza dell’anno scolastico, e occorre iniziarlo in sicurezza, per evitare il rischio di nuove chiusure e ricorrere alla didattica a distanza per il verificarsi di quarantene.”

“Più saremo vaccinati e prima usciremo insieme da questa situazione di costrizione, di semilibertà e di sofferenza. La somministrazione del vaccino - conclude il sindaco - è fondamentale, soprattutto in un momento come questo, in cui il virus ha ripreso a circolare nella nostra comunità: molti sono in quarantena e 3 persone sono positive al covid; quindi non bisogna assolutamente abbassare la guardia. La vaccinazione è un dovere morale e civico. Ora serve un ultimo sforzo, e serve subito, senza ripensamenti».

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK