Partecipa a Val Sangro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rocca San Giovanni. Riprende le attività il gruppo teatrale Li Cummidiente

Dopo la pausa dovuta al virus, gli attori e le attrici del gruppo riprendono i preparativi per mettere in scena i prossimi spettacoli

Condividi su:

E’ tornato in attività il gruppo teatrale C.D.A. "Li Cummidiente" del Comune di Rocca San Giovanni,  dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia scoppiata  più di un anno fa.

I componenti della compagnia, in prevalenza anziani a cui si sono aggiunti poi attori e attrici più giovani, hanno ripreso le proprie attività per preparare gli spettacoli da mettere in scena nel prossimo futuro.

Sono undici gli attori di questa simpatico gruppo: Memme Maria, Iezzi Giuseppe, Caravaggio Ninetta, Melizza Francesca,  Caravaggio Claudia, Antonelli Francesca, Marzolo Lilliana, Silvana Piacampo, Pasquini Ivana, Paolucci Andrea e Fattore Dylan.   

A guidare la compagnia e scrivere i testi c'è l’operatrice teatrale Rita Frutti, la quale redigere i copioni cuciti su misura degli attori, tenendo conto delle problematiche fisiche e delle singole attitudini. I testi delle opere sono principalmente commedie dallo sfondo ironico e comico.

La compagnia teatrale è nata più di 15 anni fa per volontà del sindaco di Rocca San Govanni, Giovanni Enzo Di Rito. L’iniziativa è curata dal settore Politiche Sociali del comune di Rocca San Giovanni in collaborazione con il Consorzio S.G.S., guidato dalla coordinatrice Chiara Salerno.

“Aver creato questo gruppo de “Li Cummidiente” è stata una delle cose più belle che io abbia mai fatto in questi lunghi quindici anni di sindacatura. Infatti ricordo che tanti anni fa, insieme alla vulcanica e preziosissima Rita Frutti, decidemmo di costituire questo gruppo di anziani per il teatro” afferma il sindaco Di Rito.

Lo scopo, - continua il primo cittadino - che si spinse a creare la compagnia, fu esclusivamente sociale. Abbiamo voluto dare la possibilità agli anziani di uscire dal guscio di solitudine, che si forma a causa dell’età, facendoli stare insieme ma soprattutto farli sentire ancora utili alla società. Allo stesso tempo far parte di un gruppo teatrale, quindi recitare avrebbe sicuramente stimolato la loro memoria e la loro capacità di apprendimento, aumentando così la loro autostima.”

“Questo obiettivo – conclude Di Rito – negli anni è stato sicuramente raggiunto, perché questo gruppo negli anni ha avuto tanti successi, suscitando entusiasmo non solo nei cittadini di Rocca S. Giovanni ma anche nei paesi vicini dove la compagnia si è esibita.

Condividi su:

Seguici su Facebook