Partecipa a Val Sangro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fossacesia. Domani pomeriggio lezione salvavita nei bambini

I partecipanti impareranno le procedure per liberare le vie aree dei bambini in caso di ostruzione

Condividi su:

Domani, sabato 6 agosto, si terrà una lezione teorico-pratica sulle manovre salva-vita in caso di ostruzione delle vie aeree nei bambini.

La maggior parte delle volte è la tempestività nell’intervento a permettere di salvare la vita ai più piccoli in queste situazioni estremamente delicate. Non farsi cogliere impreparati sulla serie di operazioni da mettere in campo è di vitale importanza. 

Per questi motivi il Lions Club di Lanciano, in collaborazione con il Comitato di Croce Rossa della città frentana, ha organizzato una lezione sul Lungomare Nord di Fossacesia, a partire dalle ore 18:00, nella piazzetta antistante “Una spiaggia per tutti”. 

L’evento, patrocinato dal comune di Fossacesia, è aperto a chiunque voglia conoscere ed imparare le procedure utili a fronteggiare al meglio contesti simili senza andare nel panico.

La lezione, tenuta da istruttori della Croce Rossa Italiana, rientra nel progetto nazionale “Viva Sofia: due mani per la vita”, nato sulla scorta dell’esperienza della piccola Sofia, una bambina di Faenza che stava soffocando con un gamberetto, salvata dalla madre utilizzando le manovra imparate in un corso organizzato dal Lions club Faenza e Valli Faentine.

“Sono stato entusiasta della proposta avanzata dai Lions Club di Lanciano per tenere qui a Fossacesia Marina una lezione di soccorso con queste caratteristiche” afferma il Sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio.”

“Si offre l’opportunità a quanti sono in villeggiatura e che per motivi vari in altre occasioni non hanno potuto seguire corsi specifici di questo genere, di apprendere tecniche salvavita fondamentali. Nell'ambito del soccorso al bambino o al lattante - conclude il sindaco Di Giuseppantonio - il tempo è veramente prezioso e con questo incontro si mettono i genitori, le mamme soprattutto, nella condizione di essere di aiuto nel momento più prezioso per i loro figli”.

Condividi su:

Seguici su Facebook