Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Paglieta. Il comune aderisce al progetto "Leggere facile, leggere tutti"

La biblioteca comunale si arricchirà di volumi specificamente stampati a grandi caratteri per ipovedenti

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

La Giunta comunale di Paglieta, riunita in videoconferenza, ha approvato la delibera con la quale si dà il via libera all'adesione al progetto “Leggere facile, leggere tutti”, proposto dalla Biblioteca italiana per ipovedenti onlus di Treviso.

Lo scopo dell'iniziativa è favorire una tipologia di utenza, ora svantaggiata, quali per l'appunto sono le persone ipovedenti o persone con disturbi visivi in genere. L'iniziativa non avrà costi diretti o indiretti sul bilancio dell'ente comunale.

A trarne beneficio da tale progetto, che sarà un valore aggiunto per la biblioteca comunale ricca di volumi di valenza culturale, saranno gli ipovedenti, gli anziani con la vista indebolita e altri soggetti con minorazioni visive, non classificabili legalmente.

«La nostra biblioteca comunale partecipa al progetto socio culturale ‘Leggere facile, leggere tutti’, finanziato dal Ministero della cultura, cofinanziato dal Centro per il libro e la lettura» afferma il sindaco di Paglieta Ernesto Graziani.

«Se il libro – prosegue il primo cittadino – ha una valenza per la crescita spirituale dell’individuo, ciò deve valere per tutti. Occorre promuovere il servizio di lettura facilitata, un aiuto per chi è in difficoltà. Già altre biblioteche di enti locali, sul territorio nazionale hanno partecipato al progetto che è un servizio senza costi aggiuntivi.»

«L’adesione gratuita permetterà di dotare la biblioteca comunale di materiale non facilmente reperibile nel mercato editoriale, ampliandone l’offerta culturale. – prosegue l’avvocato Graziani - A breve, la nostra biblioteca comunale si arricchirà quindi di donazioni di volumi a grandi  caratteri, messi a disposizione gratuitamente tramite i circuiti bibliotecari pubblici, che saranno immessi nel patrimonio della nostra biblioteca per favorire la fruizione dell’informazione, della cultura e della lettura.»

«Un dono di libri a grandi caratteri, anche con font atti a facilitare la lettura a persone affette da dislessia medio-lieve e in formato audio per persone non vedenti».

La partecipazione del comune all’iniziativa permetterà alla biblioteca comunale di rifornirsi, e quindi di offrire, volumi specificamente stampati a grandi caratteri, difficilmente disponibili nel mercato librario, al fine di favorire un’utenza con particolari esigenze.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK