Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Abruzzo in zona bianca: ecco cosa cambia

la zona bianca nella nostra regione fa cadere molte delle restrizioni a cui siamo sottoposti

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA

L’Abruzzo dalla mezzanotte di oggi è entrata in zona bianca. Sono molte le limitazioni che vengono a cadere, una di queste è certamente il coprifuoco.

Dalla mezzanotte di oggi nella nostra regione sono caduti i limiti di orari agli spostamenti e vengono anticipate le date delle riaperture rispetto a quelle previste per la zona gialla, ovviamente nel pieno rispetto dei protocolli e delle linee guida dedicate. Restano fermi l'obbligo delle mascherine e il divieto di assembramento.

Vengono meno anche le restrizioni per l’apertura e la chiusura delle attività di ristorazione che potranno esercitare senza limiti, rispettando però le linee guida per il settore. Al contempo non ci saranno restrizioni per l’asporto e la consegna a domicilio.

Inoltre potranno riaprire le piscine e i centri natatori di impianti al coperto, in anticipo sulla data prevista dal governo per le zone gialle ossia il 1° Luglio.

Grazie al passaggio dell’Abruzzo in zona bianca sono molte le attività che potranno anticipare la riapertura, prevista per il 1° Luglio, come le attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo. Nel pieno rispetto delle normative imposte prenderanno il via anche fiere, convegni e congressi.

Bambini e adulti potranno tornare a divertirsi nei parchi tematici e di divertimento, in aggiunta torneranno in attività i centri culturali, centri sociali e ricreativi.

Infine ripartirà anche il settore delle cerimonie, grazie al termine del divieto delle feste al chiuso, quindi potranno tenersi celebrazioni civili e religiose, sempre nel rispetto delle linee guida nazionali e con l’obbligo delle certificazione verdi.

Per certificazioni verdi s’intende un attestato che certifichi una d queste tre opzioni:  l’avvenuta vaccinazioni anti covid-19, la guarigione e negativizzazione dal SARS-CoV-2 o l'esito negativo di un test molecolare o antigenico rapido per la ricerca del virus SARS-CoV-2, eseguito nelle 48 ore antecedenti.

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK