Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Atessa fuori dalla zona rossa, ma il sindaco predica prudenza

Atessa esce oggi dalla zona rossa ma il sindaco Borrelli chiede ai cittadini di rispettare le norme anti-contagio

| di Armando Travaglini
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Atessa esce oggi dalla zona rossa per entrare in fascia arancione. I contagi nel centro sangrino sono scesi a quota 72 positivi, al contempo è sceso anche il tasso di prevalenza, che nell’ultima rilevazione diffusa dal comune prima di Pasqua si attestava a 0 68%

La situazione è molto diversa dallo scorso 22 marzo, quando è stato registrato il picco dei contagi con la rilevazione di 165 contagiati e un tasso di prevalenza superiore alla soglia di allerta del 1,50%. L’indice si attestava a 1,56%.

Domani grazie al decreto del presidente del consiglio, Mario Draghi, riapriranno gli asili nidi, le scuole primarie (materna ed elementare) e le secondarie di primo grado (le medie), mentre le scuole superiori di secondo grado ossia le superiori vedranno ridotte al 50% l’attività didattica al 50%.

Il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, però non smette di predicare prudenza e cautela. “La situazione epidemiologica, da noi, è migliorata, - afferma il primo cittadino - ma dobbiamo fare ancora molta attenzione perché l’emergenza non è finita. La campagna vaccinale, nel nostro territorio, procede a singhiozzo.”

L’insufficienza di dosi, e un’organizzazione che è indietro nella vaccinazione dei più anziani e delle persone più fragili, - conclude Borrelli - lasciano la porta aperta a molti rischi.”

Armando Travaglini

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK