Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Atessa: Street Art per dare nuova vita a saracinesche chiuse

Un weekend di iniziative nel centro storico tra live painting, musica e cibo di strada

| di Francesca Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA

ATESSA - Colore e forma per dare nuova vita alle saracinesche abbassate lungo Corso Vittorio Emanuele, questa l’idea per “NumeroCivico” iniziativa che ha portato colore nel centro storico. Sei gli artisti: Stefano Villanese, anche nel ruolo di direttore artistico, Francesco Marchesani, Alessio Ruocco, Michela di Lanzo, Francesco Pasquale e Andrea Ranieri per il progetto di Atessa Museo Aperto con il patrocinio del Comune di Atessa.

Un’idea infatti nata già da qualche anno all’interno dell’Associazione XXI Secolo con Vincenzo Menna, allora presidente e attualmente Assessore agli Eventi, e che ha avuto piena realizzazione dopo un primo evento ideato già lo scorso anno. Come ci spiegano gli organizzatori ed in particolare Ilenia Fantasia, questo è un progetto in via di sviluppo, un percorso con la volontà di andare oltre e portare l’arte sui muri del centro storico e non solo. Dalla mattina e fino a sera gli artisti hanno unito colore ed emozioni nelle raffigurazioni di street art, il modo di avvicinare l’arte e donare qualcosa in più al contesto che ospita le opere.

Iniziativa che si è aggiunta al weekend in cui ha dominato il concetto di “street”: dalla musica nelle serate in Piazza Garibaldi e con le specialità culinarie per l’evento promosso dalla Circus Eventi.

Sono stati tre giorni di cibo con le tipiche porzioni da mangiare in strada, ma anche intrattenimento, arte e spettacoli che nel corso degli eventi hanno accolto il pubblico nei luoghi del centro storico.

Francesca Stefano

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK