Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il Punto sul Campionato

La sintesi della 24 giornata del Girone B di Prima Categoria

| di Bobo Ianni
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Giornata numero 24 nel girone B di prima categoria che non regala forti scossoni, con i pronostici rispettati quantomeno nelle zone nobili, in un turno comunque anemico di gol (solo 12 reti, record stagionale).

L’unico anticipo del sabato è quello andato in scena ad Ortona, dove la Virtus resiste al secondo posto piegando agevolmente la Tollese, giustiziata già nel primo tempo dal solito Del Peschio, al 18’, e Dragani, alla mezzora; nel finale, Ranalli arrotonda il risultato per il 3-0 conclusivo. I biancorossi incassano la dodicesima sconfitta in campionato, mentre i gialloverdi restano a sei punti dalla capolista, vittoriosa d’ufficio con il Cupello.

Non molla un centimetro l’Atessa, sempre distante un punto dall’Ortona, che regola il fanalino di coda Fresa con un gol per tempo, firmati da Iannone e Di Laudo; seconda sconfitta in pochi giorni per i biancorossi, sconfitti anche nel recupero di mercoledì scorso, in casa, dal Vasto Marina che, sfruttando il morale alto, fa suo anche il big match di giornata, disputato al San Tommaso, con l’Athletic Lanciano, grazie all’ennesima maiuscola prestazione di Vasiu, autore di una doppietta; nel primo tempo i rossoneri colpiscono un palo, con Iarlori, ma nella ripresa i biancorossi costruiscono la vittoria con il vantaggio firmato dal numero 8, a cui fa seguito il gran gol di Di Foglio, il quale pesca il jolly da 30 metri; Verì accorcia le distanze e da il via al forcing finale di mister Pasquini che, però, scopre il fianco e, nel finale, subisce il definitivo 3-1, ancora ad opera di Vasiu.

Si fa sempre più complicato il discorso play off per l’Orsogna, bloccato sullo 0-0 in terra trignina da un buon Celenza che aggancia la Tollese in posizione di sicurezza e può respirare, mentre la truppa della presidentessa Di Benedetto perde ulteriore terreno e deve recuperare almeno 6 punti alla seconda in classifica per sperare ancora negli spareggi di fine stagione. In coda, colpi importanti per Paglieta e San Vito. L’undici di mister D’Onofrio supera il Roccaspinalveti, tra le mura amiche, grazie al quinto sigillo stagionale dell’esperto Dino Di Campli, il quale regala il successo ai suoi nel quarto d’ora finale; per i biancoazzurri è il terzo risultato utile consecutivo nel proprio fortino (2 vittorie e un pareggio), dove ha racimolato ben 15 dei 22 punti totali, mentre i biancoverdi restano nelle sabbie mobili della zona play out allungando la serie negativa esterna a 7 gare senza vittoria (2 pareggi e 5 sconfitte).

Continua il buon momento del San Vito che, al Tommaso Verì, ha la meglio del Tre Ville in un delicato scontro salvezza: l’uomo della provvidenza, per il presidente Catenaro, è ancora Manneh, autore della doppietta decisiva, con un gol per tempo, per sconfiggere i gialloverdi di mister Bucci; per i san vitesi, terza vittoria consecutiva nel proprio impianto e salvezza ad un passo.

 

Classifica

59 Lanciano

53 Virtus Ortona

52 Atessa Mario Tano

44 Vasto Marina

40 Athletic Lanciano

37 Orsogna

32 Scerni

22 Tollese

22 San Vito 83

22 Trigno Celenza

22 Paglieta

18 Roccaspinalveti

17 Tre Ville

13 Fresa

Atletico Cupello ritirato

 

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK