Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il punto sul campionato

La sintesi della 23 giornata del Girone B di Prima Categoria

| di Bobo Ianni
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Nel 23° turno del girone B di prima categoria, spicca il secondo pareggio consecutivo, nelle ultime due uscite, della capolista Lanciano, bloccata sullo 0-0 addirittura dal fanalino di coda Fresa che, nonostante la pesante assenza di Tracchia, riesce a chiudere indenne l’impari sfida con i rossoneri.

Un punto che fa più morale che classifica, ma che può dare una spinta in più agli uomini di mister Stella, i quali devono ringraziare il proprio portiere Luca Albanese, 42 primavere, tra i protagonisti della giornata; nonostante aver subito gli attacchi dei frentani per quasi tutta la gara, i locali hanno anche un rimpianto per l’occasione capitata a Ferrazzo, nel finale.

Il passo falso dei rossoneri (8 punti nelle 5 trasferte “vere”, una media da play off) non fa danni, anzi, il punto conquistato serve per aumentare il distacco sulla seconda della classe, il Virtus Ortona, che cade rovinosamente al Villa delle Rose, sul terreno dell’altra squadra di Lanciano, l’Athletic: la truppa di mister Pasquini sfodera una delle più belle gare dell’anno e affonda i gialloverdi per tre volte con Ciarelli, Aielli e Chiarini, senza contare che Di Girolamo ha fallito un calcio di rigore; il team di mister Segalotti chiude in 10 per l’espulsione di Fedele.

Con questo successo, i lancianesi restano in piena corsa play off, mentre l’Ortona sente il fiato sul collo dell’Atessa, corsara a Roccaspinalveti con un secco 0-3: nonostante il risultato, i rossoblù non hanno passeggiato nel fortino dei biancoverdi, i quali si divorano il vantaggio con Piccirilli alla mezzora; dopo la paura, Manzone sblocca il risultato su calcio piazzato e, nella ripresa, Barry prima e Iannone, nel finale, chiudono la pratica. In quinta piazza, stabile il Vasto Marina, che espugna in scioltezza Mozzagrogna grazie alle doppiette di Vasiu (uno su rigore) e Madonna, oltre al quarto sigillo in campionato del giovane Di Gennaro. Terza vittoria consecutiva per gli aragonesi, comunque ancora con due punti di ritardo per agganciare gli spareggi di fine stagione, mentre il Tre Ville di mister Bucci non vince in casa dal 20 gennaio (1 pareggio 2 sconfitte).

L’Orsogna perde terreno, raggiunto in zona cesarini, tra le mura amiche, dallo Scerni, capace di rimontare per due volte i biancoblu, passati in vantaggio con Scopinaro e Di Nardo, ripresi in entrambi i casi dal bomber Danilo Farina, il quale trasforma con freddezza, un calcio di rigore procurato da Ferrante al 90’.

Chiude il quadro il ritorno alla vittoria della Tollese che, al Dipillo, riesce a piegare la resistenza del Celenza con il colpo da tre punti di Castellani, il quale regala una vittoria di fondamentale importanza per la salvezza, interrompendo una striscia negativa formata da 1 pareggio dopo 3 sconfitte, e permette ai biancorossi di scavalcare proprio i trignini in graduatoria, oltre che a staccare il Paglieta, che riposava. Terza vittoria consecutiva per il San Vito del presidente Catenaro che, dopo il poker rifilato domenica scorsa al Fresa, guadagna tre punti senza colpo ferire per effetto del ritiro dell’Atletico Cupello, portandosi a quota 21, con una margine consistente di 6 punti dalla zona play out.

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK