Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il punto sul Campionato

La sintesi della 13° giornata del Girone B di Prima Categoria

| di Bobo Ianni
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

IL PUNTO SUL CAMPIONATO

A tre giornate dalla sosta natalizia, regna l’equilibrio nel girone B di prima categoria. Due gli anticipi di giornata. Quello della capolista Lanciano che, come da copione, espugna il neutro di Guardiagrele, casa dell’Orsogna per l’occasione: partita già chiusa nel primo tempo, con il doppio vantaggio firmato Quintiliani e Natalini; nella ripresa, Di Gennaro arrotonda il punteggio e vidima il successo numero 12 su altrettante gare disputate dai rossoneri.

L’altro anticipo è quello della domenica mattina, dove il fanalino di coda Fresa, esce indenne dall’insidiosa trasferta di Cupello al termine di una gara emozionante: rossoblù in vantaggio con Scafetta, al 16’, ma i biancorossi riescono a ribaltare il risultato a cavallo dei due tempi grazie a Giuseppe Tracchia e Arsale; la truppa di mister Carbonelli, decimata dai movimenti di mercato in uscita, riesce ad agguantare il pari con Croce e, addirittura, sfiora la vittoria proprio allo scadere, ma Scafetta fallisce un calcio di rigore con il Fresa in 10 (espulso Ottaviano); tuttavia, la società cupellese ha preannunciato ricorso per violazione della regola dei fuoriquota del Fresa.

Per il resto della giornata, continua la corsa l’Atessa, che resta a contatto con la capolista grazie al rotondo successo (ma per nulla scontato) in quel di Tollo: Ermanno Russi apre le danze, al 12’, poi, dopo tanta sofferenza, i rossoblù prendono il largo nell’ultimo quarto di partita grazie ai timbri di Iannone e Sciarrino. Non ha problemi il Vasto Marina, corsaro in scioltezza a Celenza, travolto da 5 gol: Vasiu, Di Vito, D’Adamo e un doppio Natarelli infliggono un pesante ko ai trignini, a cui serve solo come punto della bandiera la rete di Serafini sul parziale di 0-4. Ottima prova generale dei biancorossi di mister Ascatigno, decisamente rinforzati dal mercato di riparazione e con chiari intenti di promozione.

Quinto risultato utile consecutivo per il redivivo Paglieta, ormai guarito dallo zoppicante inizio campionato, che si toglie lo sfizio di bloccare sul pari l’Athletic Lanciano al Villa delle Rose, riuscendo addirittura a rimontare due gol ai rossoneri nel finale: ospiti a sorpresa in vantaggio al 16’ con Bosco ma in 2 minuti (34’ e 36’) i frentani ribaltano il risultato con Rota e Aielli; lo stesso Aielli, a metà ripresa, firma la doppietta personale e per la truppa di mister Pasquini sembra fatta; ma l’illusione dura poco, poiché Iascio riapre subito il discorso, dopo neanche un minuto dal tris rossonero, e Di Campli, con un bolide dalla distanza, completa la pazza rimonta dei biancoazzurri, ora fuori dalla zona pericolosa.

Scerni – San Vito viene rinviata per un improvviso lutto nella dirigenza ospite ai quali vanno le sentite condoglianze. Chiude il quadro il successo di misura del Tre Ville, nello scontro diretto di Mozzagrogna contro il rimaneggiato Roccaspinalveti: a decidere le sorti di un incontro tirato e combattuto ci pensa il neo acquisto Di Piero, ex Orsogna, che al 4’ minuto di gioco trova la zampata decisiva che fa respirare il tecnico Bucci, colui che lo ha fortemente voluto in gialloverde, avendolo già allenato l’anno scorso alla Marcianese. Per la cronaca, i padroni di casa hanno fallito anche un penalty al 30’ con Pardi. 

 

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK