Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il punto sul campionato

la sintesi della 34 giornata del girone B di 1 categoria

| di Bobo Ianni
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

IL PUNTO SUL CAMPIONATO  

Ultima giornata della regular season nel girone B di prima categoria, atta a emanare i verdetti definitivi per quanto riguarda le griglie play off e play out. A conclusione di una lunga rincorsa durata più di un girone, l’Atessa chiude al secondo posto: i rossoblù di mister Farina, infatti, piegano 5-2 la terribile matricola Rapino grazie alle doppiette di Vasiu e Bucceroni, autore di due perle meravigliose, più il primo sigillo in campionato (secondo stagionale) di Maikol Orlandi, il quale ristabilisce le distanze dopo che, sul parziale di 3-0, i neroverdi avevano provato a rientrare in partita per effetto delle reti di Tirino e D’Urbano. Significative le marcature di Bucceroni, entrato nel corso della ripresa, che dapprima trova l’angolo giusto direttamente su punizione, poi chiude i conti calando la cinquina dei draghi con un delizioso cucchiaio mancino che strappa gli applausi convinti di tutti i presenti e, tra l’altro, vestendo i panni di rifinitore sul 4-2 di Orlandi. Per Admir Vasiu, invece, una doppietta che lo incorona re dei bomber del girone B, raggiungendo quota 25 centri in campionato. Sconfitta indolore per le aquile neroverdi, già matematicamente quarti, che domenica prossima affronteranno, al Villa delle Rose, l’Athletic Lanciano. I rossoneri di mister Fischio subiscono la beffa proprio nell’ultima giornata, all’ultima curva, scivolando in terza posizione. Giustiziere dei frentani è il Palena, che si becca la copertina di giornata battendo i lancianesi nella gara più pazza di questo turno: nonostante le poche motivazioni, i biancoazzurri onorano fino in fondo il proprio campionato congedandosi con una splendida vittoria di fronte al proprio pubblico. Eppure, erano stati gli ospiti a passare in vantaggio, con Chiarini, accompagnato, ad inizio ripresa, da capitan Di Meco, portando l’Athletic sullo 0-2; è proprio qui che si accendono gli uomini di mister De Vitis che, clamorosamente, in soli otto minuti, ribaltano il risultato con la doppietta del solito Di Falco oltre che il sigillo numero otto in stagione di Rinaldo Ferrara ; non è finita, perché anche Chiarini fa doppietta e riporta in parità lo score, ma ancora una volta è il sempreverde Gaetano Tonti a mettere a posto le cose al minuto 90. Nei cinque minuti di recupero, al culmine di una gara divertente ed appassionante, Di Paolo pareggia ancora una volta i conti per il 4-4, ma nell’ultima palla utile, al 95’, Enrico Di Falco segna un’altra volta e mette la parola fine alla contesa. Per il bomber biancoazzurro si tratta del 24° centro in campionato.

In questa altalena di emozioni, anche la Tollese di mister Pasquini può esultare per aver strappato il pass per i play off, in quanto, con la sconfitta del Lanciano, i biancorossi restano quinti ma a nove punti dalla seconda, così da poter entrare nella griglia e giocarsi le sue carte: al Di Pillo, arriva uno Scerni senza pretese, regolato per tre reti a una: dopo pochi secondi, Aielli mette subito in chiaro le cose per i locali, poi Quintiliani, a metà ripresa, raddoppia. Passano pochi minuti ed Erragh accorcia le distanze per la truppa di mister Cianci ma, allo scadere, ancora Simone Aielli timbra il cartellino e fa calare il sipario sulla sfida, decretando l’accesso dei suoi negli spareggi. la Tollese, dunque, se la vedrà in casa dell’Atessa Mario Tano nella semifinale play off, da disputarsi a Montemarcone in gara secca. Perde un’occasione irripetibile il Real Casale che, al Tommaso Verì di San Vito, spreca un prezioso vantaggio e si auto condanna ai play out. I giallorossi di mister Di Martino, che in caso di vittoria avrebbero portato a undici le distanze con il Celenza, subiscono una rimonta beffa incredibile: dopo un avvio lanciato, i casalesi segnano per due volte nel giro dei primi venti minuti, grazie alla staffilata di Persichitti e l’assolo del solito Di Biase; tutto procedeva secondo il meglio ma, a metà ripresa, Labrozzi dimezza lo svantaggio per la truppa del presidente Catenaro e, ad otto minuti dalla conclusione, lo stesso Labbrozzi trova il clamoroso 2-2 direttamente su calcio piazzato, con il pallone che, complice il terreno scivoloso, rimbalza davanti a Paolucci, non irreprensibile nell’occasione. Una beffa per i giallorossi, che si devono così accontentare di giocarsi la permanenza nello spareggio con i trignini, i quali accedono ai play out senza colpo ferire, non avendo disputato la propria gara a Roccaspinalveti, rinviata a mercoledì per il maltempo. Nel resto della giornata, vittorie ininfluenti per Pretoro (2-0 sul già retrocesso Francavilla, nell’unico anticipo del sabato di questa giornata), Palombaro e Virtus Ortona: i gialloblù chiudono con un esaltante 5-2 sul Casalincontrada, trascinati da bomber Daniel Margarita, autore di una splendida tripletta, mentre i gialloverdi di mister Brettone salutano la categoria con un secco 3-1 sul Paglieta, grazie alle marcature di D’Alessandro, Diompy e D’Aloiso (Di Campli per i paglietani). Non c’è tempo per riposarsi, perché, domenica prossima, c’è il via agli spareggi per determinare altre tre formazioni che avranno il diritto di iscriversi al prossimo campionato di promozione. In soldoni, tre posti liberi per quindici squadre!

Settimanale a cura di BOPERDUE

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK