Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Atessa ok nell'anticipo, 7-2 allo Scerni!

Tripletta di Bucceroni, doppio Vasiu, primi gol per Caruso e Luciani

| di Bobo Ianni
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

ATESSA M.T. SCERNI 7-2

Continua a vincere l’Atessa. Nell’anticipo del sabato del ventitreesimo turno del campionato di prima categoria, i rossoblù battono nettamente il malcapitato Scerni e si avvicinano ulteriormente alla vetta, in attesa del match della capolista, impegnata a Fresa.

Mister Farina ritrova tutti gli effettivi a disposizioni, salvo ovviamente i lungodegenti, e schiera il 4-3-3 con questi interpreti iniziali: capitan Forlani tra i pali; Spinelli, Luciani, Vitullo e Rossi nel pacchetto arretrato; ad agire in mediana ci sono De Cillis, Caruso e D’Ortona, tridente d’attacco composto dai soliti Del Roio, Bucceroni e Vasiu.

Lo Scerni del portiere – allenatore Cianci si presenta al comunale di Montemarcone forte di una rispettabile striscia di tre vittorie consecutive e vuole continuare a stupire. Infatti, gli ospiti passano a condurre alla prima occasione utile, al minuto 5: Monachetti raccoglie un pallone vacante e, dai 25 metri, lascia partire un destro micidiale che supera Forlani, inutilmente proteso in tuffo, e si infila proprio all’incrocio.

Il vantaggio scernese davvero poco, poiché i padroni di casa rimettono subito le cose a posto al minuto 6, quando Bucceroni riceve il suggerimento di Caruso e, dalla destra, controlla e beffa Cianci sull’altezza del primo palo.

L’avvio deflagrante fa capire fin dalle prime battute che la gara odierna sarà ricca di spunti e di gol; Bucceroni ha il piede caldo e, al 9’, prova l’eurogol tentando di sorprendere Cianci addirittura dal dischetto del centrocampo, anche se il pallone finisce fuori non di molto.

Lo Scerni non si scompone e, quando può, continua a pungere in zona d’attacco. E così, al minuto 18, gli ospiti tornano per la seconda volta in vantaggio: pallone innocuo scodellato verso il centro dalla retroguardia scernese; Rossi è in netto anticipo su Mario D’Ercole ma ha una fatale incomprensione con Forlani; il difensore aspetta l’uscita del suo portiere, mentre il portiere si aspetta la spazzata del terzino ma, a mettere tutti d’accordo, piomba l’esterno rossoblù che, sfruttando la situazione, ne approfitta per anticipare gli avversari e depositare in rete da pochi passi, tra il disappunto del pubblico di fede locale.

Neanche il secondo svantaggio turba più di tanto l’Atessa, che continua a far girare il pallone e alza ulteriormente il baricentro alla ricerca del pareggio.

Al 24’ Bucceroni, sugli sviluppi di una rimessa, riceve in piena area dalla sinistra e serve al centro un ottimo rasoterra, provvidenzialmente intercettato da Mattia D’Ercole, il quale si rifugia in angolo.

La pressione atessana continua e il pareggio si concretizza al minuto 28: i locali spingono con tutti gli effettivi e anche Luciani segue gli sviluppi di un’avvolgente azione corale; corta respinta della difesa scernese proprio sui piedi del centrale difensivo che controlla e, dal limite, lascia partire un bolide con il piede meno nobile, il sinistro, che finisce in buca d’angolo, lì dove Cianci proprio non può arrivarci. Nuovo pareggio, gran gol e prima gioia in maglia atessana per Dario Luciani, difensore classe 1985, arrivato nel mercato di dicembre dall’Ortona.

Il nuovo pareggio giova ai padroni di casa che, con il passare dei minuti, torna a macinare una mole importante di gioco e le disattenzioni spariscono, mentre gli ospiti accusano il colpo e sono costretti alla difensiva per evitare il peggio.

Al 33’ Bucceroni riceve un cross di Vasiu spalle alla porta e si gira magistralmente, calciando in porta; Cianci è attento e sventa il pericolo in bello stile.

Due minuti più tardi arriva la risposta dello Scerni con il piazzato di Scafetta che vola via ben oltre il montante difeso da Forlani.

La gara subisce un periodo di stallo e il direttore di gara, il signor Esposito di Pescara, concede due minuti di recupero per un paio di interruzioni importanti e, propri al minuto 47, l’Atessa completa la rimonta: azione che nasce dalla destra, con Bucceroni che mette in mezzo; Vasiu non ci arriva ma sul secondo palo si fa trovare puntuale Valerio Caruso, il quale gira in semi rovesciata e gonfia la rete. Anche per il centrocampista ex Montazzoli, si tratta del primo gol in casacca rossoblù dopo due stagioni. 3-2 e primo tempo che finisce qui.

Nella ripresa, lo Scerni prova a rimediare al parziale e l’avvio promette bene, con Monachetti che, dopo due minuti, tenta di sorprendere Forlani direttamente dalla bandierina e per poco non ci riesce.  Poco dopo, gli ospiti ci provano con il subentrato Zinni, il quale impegna Forlani con un perfido cross dalla trequarti che prende una strana traiettoria, sul quale l’estremo di casa è costretto al colpo di reni per deviare il pallone in calcio d’angolo.

I locali provano a scuotersi al quarto d’ora con il gran recupero di D’Ortona e il pretenzioso lob dai 25 metri di Vasiu che non sortisce l’esito sperato.

Al 62’ la truppa del presidente Lazzaro sfiora il pari con il diagonale di Erragh che finisce a fil di palo, provocando un brivido alla tifoseria atessana.

Poco dopo, dall’altra parte, il piazzato di Del Roio trova la sponda aerea di Bucceroni per l’accorrente Vasiu, che calcia di prima e spedisce a lato di poco.

È il preludio al poker atessano, che arriva al minuto 65: cross dal fondo di D’Ortona rimpallato, il pallone arriva sui piedi di Bucceroni che, dal limite, supera Cianci con un mancino a giro angolatissimo. Doppietta per la punta classe ’88, che timbra il cartellino per la sesta gara consecutiva.

Il quarto gol dell’Atessa taglia le gambe agli ospiti, che devono capitolare nuovamente poco dopo, al minuto 69, quando il corner di Del Roio è girato in tuffo da D’Ortona; Cianci respinge come può ma il più lesto ad arrivare è Admir Vasiu, che da zero metri la butta dentro e mette al sicuro il risultato.

La gara, a questo punto, non ha più nulla da dire e mister Farina concede spazio e minuti a diversi giocatori.

Al minuto 73 il divario aumenta e ancora una volta il marcatore è Vasiu, il quale arriva a quota 17 sigilli grazie alla perfetta assistenza del subentrato Zinni, il quale scappa via dalla sinistra e pennella sulla testa del bomber che, con questa rete, si porta momentaneamente in testa alla classifica cannonieri.

Nel finale l’Atessa continua ad insistere e va a rimpinguare il tabellino con l’ispiratissimo Bucceroni che, al minuto 83, si fa trovare pronto sul servizio di Caldi, direttamente da fallo laterale, sfruttando l’indecisione di un difensore e trafiggendo uno sconsolato Cianci ancora con il sinistro, timbrando il meritatissimo e personalissimo hattrick che lo porta a quota dodici centri stagionali.

Finisce con un’altra goleada dei draghi, che viaggiano ad una media di quattro gol a partita dal mese di dicembre, quando il cambio di rotta dopo la sconfitta di Tollo li ha portati a scalare posizioni in graduatoria fino al secondo posto e, in attesa dei risultati odierni, li porta a solo due lunghezze dalla vetta, anche se, domenica prossima, l’Atessa osserverà il turno di riposo.

 

BOPERDUE

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK