Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il punto sul Campionato

La sintesi della 29° giornata del Girone B di Prima Categoria

| di Bobo Ianni
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Penultima giornata nel girone B di Prima Categoria che segna ben 4 vittorie esterne. Lo schiacciasassi Lanciano passeggia anche al Di Vittorio di Scerni, con un perentorio 0-4 senza storie: nel primo tempo vanno a segno Tarquini e Shipple, il quale si ripete anche in chiusura di gara dopo il sigillo numero 13 in stagione di Quintiliani.

Conquista la certezza del secondo posto l’Atessa, corsara a Castelfrentano nella tana dell’Orsogna: gara simile a quella della capolista, con i rossoblù che segnano 2 gol per tempo con la doppietta di Manzone e i gol di Iannone e la prima rete in maglia atessana di Alessio Di Francesco; la truppa di mister Farina termina il cammino esterno totalizzando 32 punti su 42 disponibili, solo 3 in meno del battistrada Lanciano, a sottolineare l’ammirevole stagione dei draghi. Ricca di emozioni la partita più attesa della giornata, ossia quella andata in scena a Ortona tra i padroni di casa, terzi, e il Vasto Marina, quarto, con quest’ultimi che riescono nell’impresa di espugnare il fortino dei gialloverdi: gli ospiti vanno in vantaggio al 31’ con Madonna ma vengono riacciuffati al 46’ del primo tempo con Luciani; D’Aloisio illude i padroni di casa al 55’, fin quando, al 71’, Arsenale non riporta tutto in equilibrio; ma è nei minuti finali che i biancorossi costruiscono la vittoria con il solito Luca Madonna che, all’81’ e al 93’, mette a segno la personalissima tripletta che vidima il blitz aragonese in casa Segalotti, con l’Ortona che non perdeva in casa dal lontano 22 ottobre, anche se il Vasto osserverà il turno di riposo ed è quindi costretto a disputare i play off nuovamente con l’Ortona nello stesso impianto appena violato.

Spera ancora nei play off l’Athletic Lanciano che, al Villa delle Rose, si sbarazza del pericolante Roccaspinalveti e ora deve battere il Fresa e sperare nel passo falso dell’Atessa per poter disputare gli spareggi: l’undici di mister Pasquini concede ben poco ai biancoverdi, che cadono sotto i colpi di Di Girolamo, Verì, Iarlori e Chiarini prima di segnare il punto della bandiera, allo scadere con Costantini. Per mister Filippone pesante passivo e salvezza diretta che sfuma e, nell’ultima gara, bisogna fare punti quantomeno per disputare i play out in casa.

Salvezza che invece è appannaggio della Tollese che, nonostante una stagione travagliata, riesce a conquistare la permanenza in prima grazie al successo al cardiopalma sul Paglieta: Gningue porta avanti i biancorossi nel primo tempo, Di Paolo pareggia i conti ad un quarto dalla fine ma ci pensa capitan D’Eusanio, al 91’, a togliere le castagne dal fuoco e regalare l’agognata salvezza a mister La Barba.

Ad un passo dal “riveder le stelle” anche il Tre Ville, che sciupa una grossa occasione in casa, andando in vantaggio al 1’ con D’Ovidio per poi farsi beffare al 94’ dal fresano Portellini, il quale guasta la festa a mister Bucci, che domenica prossima incasserà i tre punti d’ufficio e spera nella classifica avulsa per compiere l’impresa che ad inizio anno sembrava impossibile.

Anche se ininfluente ai fini della classifica, fa notizia la terza vittoria nelle ultime 4 gare del San Vito, capace di espugnare anche Celenza, grazie al gol a tempo scaduto di Lanci, dopo che Vetta aveva risposto a Primiterra nel corso della ripresa.    

Bobo Ianni

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK