Rimani sempre aggiornato sulle notizie di valsangro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Atessa: volontari e studenti puliscono l’area della ex Ciaf e gli argini del fiume Sangro

L’iniziativa promossa da Legambiente Atessa

| di Redazione
| Categoria: Ambiente
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

ATESSA – Giornata per “Puliamo il mondo”, anche ad Atessa Legambiente ha promosso la manifestazione che ormai si ripete da anni su tutto il territorio nazionale, e che continua a ricordarci quello che possiamo fare per l’ambiente in cui viviamo, rispettandolo e proteggendolo.

Ieri mattina tanti volontari, associazioni e studenti della Scuola Media dell’Istituto Omnicomprensivo Ciampoli Spaventa si sono dati appuntamento per questa giornata. Un luogo simbolo per cominciare, si sono infatti ritrovati in Piazza Abruzzo dove lo scorso 19 maggio si è conclusa la manifestazione che ha lanciato il grande no di un intero territorio agli impianti pericolosi della Ciaf e Di Nizio.

Tutela dell’Ambiente, grandi e bambini con le pettorine gialle e verdi si sono dati da fare per pulire e liberare l’area artigianale e commerciale in prossimità dell’impianto ex Ciaf, per poi dirigersi verso l’area del fiume Sangro adiacente al ponte nuovo.

Particolare attenzione per la zona sotto il ponte, a questo proposito infatti continua infatti la campagna “SOS Infrastrutture Sicure” lanciata proprio dall’Associazione ambientalista dopo la tragedia del Ponte Morandi di Genova. L’obiettivo è quello di creare uno strumento per unire tutte le segnalazione che arrivano dai territori, per coinvolgere i cittadini a segnalare eventuali anomalie e per poter intervenire prima che ci siano conseguenze disastrose.

Una bella partecipazione in una mattinata di sole, resta alta l'attenzione di tutti per il rispetto dell'ambiente in cui si vive, un piccolo gesto per continuare a fare sempre più. 

Redazione

Contatti

redazione@valsangro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK